Cos’è l’AMP ?

Di Angelina Harari, Presidente dell’Associazione Mondiale di Psicoanalisi

L’AMP riunisce sette Scuole, site in differenti paesi e in differenti continenti. Caratterizzata dalla diversità delle lingue e degli stili, l’AMP è un’esperienza trans linguistica che intende mantenere vivo l’orientamento lacaniano e la Psicoanalisi. Tutti i membri hanno in effetti dei punti in comune:

i loro riferimenti teorici, la loro attenzione alla formazione dell’analista, il loro modo di praticare la psicoanalisi, la dottrina sulla fine dell’analisi. I suoi membri vivono in ambienti sociali e culturali differenti ma sentono, uno per uno, di formare una Scuola Una, condividendone il destino, condividendone come destino : la psicoanalisi.

L’esistenza dell’AMP è una conseguenza dell’insegnamento di Jacques Lacan, nel modo in cui si è diffuso fuori dalla Francia, così come Jacques-Alain Miller ha potuto rilevare vedendo arrivare i numerosi colleghi argentini al Seminario di Caracas, nel 1980, sull’insegnamento di Lacan, la prima volta in America Latina. Così, dal giorno in cui è nata nel 1981, il soggetto Ecole de la Cause Freudienne, immaginava già il mondo oltre i suoi confini. Una pietra miliare è stata la creazione dell’AMP da parte di J.A.Miller nel 1992. Otto anni più tardi, il significante «Scuola Una» ha funzionato come punto di capitone della particolarità dell’AMP, della sua estimità. Essa è l’Uno che riunisce le Scuole aldilà delle loro differenze e diversità.